La Domenica del Corriere n.26 1937 Guerra tattica su distruzione delle città dc215

La Domenica del Corriere n.26 1937 Guerra tattica su distruzione delle città dc215

25,00

Disponibile

La Domenica del Corriere n.26 1937 Guerra tattica su distruzione delle città dc215

Disponibile

Descrizione

“LA DOMENICA DEL CORRIERE” (GIOR/DC/215)

Supplemento illustrato del “Corriere della Sera”
Anno XXXIX n. 26 del 27 giugno 1937 – Anno XV
Fronte: I rossi continuano nella loro barbara tattica di distruggere le città piuttosto che abbandonarle ai nazionali. Come già Irun, Eibar, Durango e Guernica, anche Munguia è stata minata dai fuggiaschi. La cattedrale, i palazzi pubblici e le più notevoli case private saltano in aria, mentre le prime pattuglie legionarie avanzano nella città espugnata. (Disegno di A. Beltrame)
Retro: L’assedio delle tigri. Sfuggito per miracolo a sei tigri, in un paese dell’isola di Sumatra, un indigeno è riuscito a rifugiarsi in cima ad un palo del telegrafo, sul quale è rimasto assediato tutta la notte, facendo sforzi sovrumani per non cadere. Allo spuntar del giorno, finalmente, le belve abbandonavano la preda. (Disegno di A. Beltrame)
Alcuni articoli all’interno: Da una settimana all’altra – La civiltà italiana nell'”Inferno Verde” – Il cipresso di Michelangelo – La fabbrica degli attori – La parola del medico – Cifre e fatti singolari – Viaggio in Asia – Come si dice? – Miliardari 1937: Storie e storielle di nababbi – La madre e la consorte di Augusto – Gli avvenimenti di Spagna: documenti – Nel mondo sportivo: Le grandi rivalità – Genti dell’Impero: I Baria, imbattibili cacciatori – Tempi d’esami: Bocciati che diventarono celebrità – Trovate di imbroglioni – Vetrina delle curiosità – Cartoline del pubblico…
Le copertine illustrate, uniche nel loro genere e da collezione, sono utilizzabili per quadri a tema d’effetto e possono arredare con gusto la nostra casa, l’ufficio o un’attività commerciale mentre le pagine interne sono ricchissime di fatti, avvenimenti, fotografie, disegni, passatempi e curiosità dell’epoca. Data l’età del giornale e la sottile grammatura della carta, possono essere presenti piccole abrasioni e/o macchie d’ingiallimento.