La valle dei cavalieri di Raffaele Crovi

La valle dei cavalieri di Raffaele Crovi

15,00

Disponibile

Prima edizione 1993 Arnoldo Mondadori

Disponibile

COD: CO/LIB/SCA/S/936 Categoria: Etichette: , , , , ,

Descrizione

La valle dei cavalieri di Raffaele Crovi (CO/LIB/SCA/S/936)

Arnoldo Mondadori Editore. Prima edizione 1993. Copertina rigida più sovraccoperta. Pagine 311. Nessuna mancanza. Come da fotografia.

Quasi un secolo di storia italiana, dal disastro coloniale di Dogali, nel 1887, al terrorismo degli anni di piombo: è questo l’arco di tempo in cui si snoda la vita di Lino Lodi, il protagonista di questo romanzo, estroso e poetico di Raffaele Crovi. La terra di monti e colline, di campi e boschi in cui Lino affonda saldamente le proprie radici è quello spicchio d’Appennino, in provincia di Reggio Emilia, che dall’eremo di Bismantova al fiume Enza, in cui si sono incrociati nei secoli i cavalieri di Matilde di Canossa, mercanti, barocciai, contadini, artigiani, tutti uomini animati da un forte sentimento della vita, dalla voglia di conoscere e di cambiare. Figlio di un mezzadro, Lino è via via garzone in Lunigiana, boscaiolo, mediatore di bestiame, infermiere durante la Grande Guerra, maestro elementare, partigiano, poi deputato, ma sempre con il gusto della concretezza e la passione per la fantasia. Ruotano intorno a lui, in intrecci di drammi privati e pubblici, donne di grande temperamento o di sotterranee nevrosi, figli perduti e ritrovati, ma anche personaggi pubblici, come quel giovane Mussolini, agitatore socialista, incontrato a Reggio, che Lino ritroverà a Roma al culmine del suo potere…