Vecchio sifone da seltz in vetro M. Riccioni Roma

Vecchio sifone da seltz in vetro M. Riccioni Roma

90,00

Disponibile

Prima metà del 900

Disponibile

COD: TA/COLL/SIF015/G/386 Categoria: Etichette: , , , , , , , , ,

Descrizione

Sifone da seltz in vetro M. Riccioni – Roma (TA/COLL/SIF015/G/386)

In vetro trasparente e molto consistente dei primi anni del 900. Tappo/diffusore in metallo con impresso: “Società Peretti & C. Milano” e “Società Romana Acque Gasose Minerali e Birra”. Scritta sul vetro “M. Riccioni – Roma”, più in basso Il sifone non si vende”. Altezza cm. 30, diametro alla base cm. 9 circa. Da collezione ma anche da arredo di attività commerciale di tipo bar o altro. Come da fotografia.

Questi caratteristici sifoni furono molto in uso prima della seconda guerra mondiale e fino alla metà del 900 per l’erogazione di acqua potabile gassata servita negli esercizi pubblici. Generalmente si tratta di bottiglie di vetro di dimensioni generose e consistenti, capaci di resistere alla pressione di alcune atmosfere, con una valvola a rubinetto al posto del tappo per l’erogazione della bevanda frizzante. Quando l’acqua minerale era ancora poco conosciuta, la bevanda più economica e dissetante nei bar, nelle osterie, sulle navi da crociera e in altre attività di ristorazione, era l’acqua di seltz contenuta in queste singolari bottiglie. L’Acqua di seltz o semplicemente il seltz indica un’acqua priva di cloro, fortemente gassata, ottenuta immettendo anidride carbonica. La robusta bottiglia di vetro o anche di metallo è fornita di una particolare chiusura comprendente un cannello che giunge fino al fondo: il liquido, sotto la pressione dell’aria compressa contenuta nella parte superiore della bottiglia, esce spontaneamente non appena si agisce su un’apposita leva a molla incorporata nella chiusura stessa.

Informazioni aggiuntive

Peso 99999 g